La salute è un diritto fondamentale e inviolabile: il malato ha diritto alla cura e all’assistenza necessaria per tutelarla

  • Hai avuto un’operazione o una prestazione sbagliata?
  • Hai avuto un danno personale a seguito dell’operazione o dell’attesa?
  • Non hai ottenuto il ricovero?
  • Non ti hanno consegnato la tua cartella clinica?
  • Non ti hanno informato sugli esiti del trattamento o dell’operazione?
  • Hai dovuto pagare un ticket non dovuto?

Tale diritto è riconosciuto dalla Nostra Carta Costituzionale all’art. 32,
nonché dall’Unione Europea che ha stilato una carta del malato.

In realtà manca un’unica legge nazionale che definisca i diritti del malato e ciascuna Regione ha provveduto a stilare alcune normative che definiscono i diritti fondamentali di chi si trova a dover usufruire del servizio sanitario e delle strutture che lo rappresentano sul territorio. Inoltre, in parecchie città, si trovano le Carte dei diritti del malato redatte da ASL, Comuni e associazioni di volontariato.

Proprio per l’esigenza di garantire il rispetto di tali disposizioni, il malato può contare su una serie di diritti e agevolazioni non solo nel periodo della malattia ma anche relativamente a tutte le conseguenze che essa comporta.

Difatti Il Servizio Sanitario Nazionale (Ssn) – istituito con la Legge del 23 dicembre 1978, n. 833 – è nato con il preciso scopo di assicurare quanto stabilito dalla costituzione e garantire l’accesso alle sue strutture e l’erogazione delle prestazioni di diagnosi, cura e assistenza, secondo TRE PRINCIPI FONDAMENTALI:

  • Universalità.

Tutta la popolazione ha diritto all’assistenza e alle prestazioni, attraverso un’organizzazione capillare del Ssn sul territorio nazionale, così da garantire un’uniformità dei servizi (c.d. Lea – Livelli essenziali di assistenza);

  • Uguaglianza.

I cittadini devono poter accedere alle prestazioni del Ssn nel pieno rispetto delle differenze e senza che la distinzione di condizioni individuali, sociali ed economiche siano ostacolo alle cure.

  • Equità.

Deve essere garantita a tutti la parità di accesso in rapporto a uguali bisogni di salute, appropriata prescrizione delle cure e trasparenza nei rapporti e nell’erogazione delle prestazioni. Deve essere assicurata un’informazione corretta, esaustiva e comprensibile.

i Tuoi principali Diritti sono:
il diritto ALLE CURE
il diritto ALL’ACCESSO ED ALLA LIBERA SCELTA
il diritto ALL’INFORMAZIONE
il diritto AL CONSENSO INFORMATO
il diritto ALLA PRIVACY ED ALLA CONFIDENZIALITA’ 
il diritto AL RICOVERO
il diritto ALLA SICUREZZA ED AGLI STANDARD DI QUALITA’ 
il diritto A PRESTAZIONI TEMPESTIVE
il diritto AD EVITARE SOFFERENZE E DOLORI NON NECESSARIE 
il diritto ALL’ASCOLTO
il diritto AD AVERE UN TRATTAMENTO PERSONALIZZATO
il diritto ALLA CARTELLA CLINICA
il diritto DALL’ ESENZIONE DAL TICKET in determinati casi 
il diritto DEGLI AUSILI ASSISTENZIALI
il diritto AL RECLAMO 
il diritto AL RISARCIMENTO DEL DANNO

#dirittoinunclick e la sua squadra di avvocati ti offre:

  • Una consulenza gratuita per capire il tuo problema e prospettarti le possibili soluzioni
  • Assistenza per richiedere la documentazione necessaria
  • Stesura della prima richiesta e della lettera di diffida
  • Avvio della procedura di conciliazione preventiva
  • In caso di esito negativo, inizio del processo al tribunale competente per ottenere tutela con una sentenza di condanna

Potete inviarci una richiesta di informazioni o consulto senza impegno, vi risponderemo o vi ricontatteremo entro 48 ore dalla vostra richiesta.

Compila il form della pagina con i tuoi dati e la spiegazione del tuo problema

Inviaci email

DIRITTO IN UN CLICK - Credit Sakoadv